chirurgia_estetica_del_seno_centro_day_surgery_bufalini_firenze
Chirurgia estetica del seno
Il seno ha un ruolo fondamentale nella vita di una donna, non solo dal punto di vista estetico, ma anche e soprattutto psicologico: è determinante nella sue relazioni affettive, è intrinsecamente legato all’immagine del corpo ed è strettamente legato alla maternità.

La chirurgia estetica delle mammelle consiste nel loro rimodellamento, rispettando tre principi fondamentali: la simmetria con la mammella controlaterale, il cosiddetto “tatto”, che deve essere equilibrato, ne’ troppo rigido, né troppo morbido e, infine, il movimento, da conservare in tutta la sua naturalezza.


Descrizione di alcuni interventi che si eseguono presso il centro Day Surgery Bufalini

Mastoplastica additiva
L’intervento di Mastoplastica additiva serve per aumentare le dimensioni del seno, definirlo nella forma renderlo tonico e rialzato come quello tipico delle giovani donne. Si utilizzano delle protesi al gel di silicone ormai da decenni in assoluta sicurezza e tranquillità, che vengono introdotte attraverso una piccolissima incisione lunga circa tre-quattro cm eseguita nel solco sottomammario, lungo il bordo della areola o dall’ascella. L’intervento può essere eseguito in anestesia generale, spinale o locale e dura circa un’ora. La convalescenza post-operatoria non si presenta generalmente molto impegnativa per la paziente che potrà tornare a svolgere le sue normali mansioni nel giro di pochissimo tempo. Le cicatrici sono assolutamente invisibili anche dai costumi più piccoli e ben camuffate anche in topless. Gli impianti protesici sono di elevatissima qualità e di comprovata sicurezza. Non sono visibili dall’esterno e non risultano individuabili al tatto. Non interferiscono con l’eventuale allattamento, non alterano la sensibilità del complesso areola-capezzolo e non creano alcun problema nelle indagini diagnostiche radiologiche a cui ogni donna dopo una certa età deve sottoporsi. I risultati sono generalmente sorprendenti soprattutto per la grande naturalezza che il nuovo seno assume.

Mastoplastica riduttiva
L’intervento di Mastoplastica riduttiva serve per ridurre le dimensioni del seno, definirlo nella forma renderlo tonico e rialzato come quello tipico delle giovani donne. L’intervento di Mastoplastica riduttiva viene eseguito in anestesia generale e dura circa 2-3 ore. La convalescenza post-operatoria non si presenta particolarmente impegnativa per la paziente che potrà tornare a svolgere le sue normali mansioni in pochissimo tempo. Il seno viene rimodellato secondo la forma e le dimensioni che la paziente desidera e le cicatrici che residuano sono generalmente di ottima qualità e poco visibili

Mastopessi
La discesa del seno, o ptosi, è dovuta principalmente all’eccessivo peso di mammelle generose o allo stiramento subito dalla cute, in seguito all’aumento di volume verificatosi in gravidanza.  La mastopessi consiste nella correzione del seno cadente, mediante ricollocamento del complesso areola-capezzolo nella sua posizione originaria e rimodellamento del tessuto mammario, in modo che il seno recuperi fermezza e turgidità.

L’intervento si esegue in anestesia generale ed ha una durata di circa due ore. La paziente potrà tornare alle sue normali attività quotidiane nel giro di pochi giorni. Le cicatrici residue sono, in genere, di buona qualità e poco visibili.

Aumento del volume mammario con tessuto adiposo autologo (lipofilling)
Con la tecnica della lipostruttura, è possibile ottenere l’ingrandimento del seno utilizzando, come materiale di riempimento, il proprio tessuto adiposo. Tale metodica azzera i rischi di rigetto o incompatibilità da corpo estraneo e permette di ottenere risultati naturali, soprattutto in termini di “tatto” e movimento. Si realizza, inoltre, un miglioramento della silhouette in quanto il tessuto adiposo viene prelevato mediante esecuzione di liposcultura. L’intervento dura circa 2 ore in anestesia generale. Le cicatrici sono impercettibili. I tempi di recupero post-operatorio sono molto rapidi. In genere, è sufficiente una sola sessione operatoria, se la paziente desidera un seno di dimensioni contenute e naturali.

Ginecomastia
La ginecomastia è un aumento volumetrico della mammella maschile. La ginecomastia falsa consiste in accumuli di tessuto adiposo nell’ambito del tessuto ghiandolare mammario e la si riscontra maggiormente nei soggetti obesi. Nella vera , invece, il tessuto ghiandolare mammario appare più sviluppato per cui è palpabile e visibile. L’intervento chirurgico consiste, nel primo caso, in una semplice lipoaspirazione, mentre nel secondo vi s’associa l’asportazione del tessuto ghiandolare eccedente. L’anestesia può essere locale con sedazione, se vanno rimossi piccoli volumi, oppure generale; la durata della sessione operatoria è circa 1 ora. La convalescenza non è particolarmente impegnativa. Gli esiti cicatriziali sono, generalmente, poco visibili. Nel post-operatorio, il paziente dovrà indossare per circa un mese una contenzione elastica, la quale, tuttavia, non impedisce lo svolgimento delle normali attività quotidiane.